A casa con voi

Con determina del dirigente regionale n. 15573 del 28/09/2018: APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA DEI PROGETTI PRESENTATI PER L’ASSEGNAZIONE E CONCESSIONE AD ENTI DEL TERZO SETTORE DEI FINANZIAMENTI DI CUI ALLA DGR N. 699/2018. PRIMO PROVVEDIMENTO si è approvata la graduatoria che vede la Rete Magica ed il suo progetto, qui sotto descritto, fra quelli finanziabili del Distretto di Forlì e di cui di alleghiamo parte della “Tabella 5 Progetti interamente finanziabili”

Distretto FORLI
Richiedente
C.F
Comune
Prov.
Titolo progetto
Costo progetto
Spese ammesse
Finanz.richiesto
Totale punti
Finanziamento
La rete magica, Amici per l’Alzheimer e il Parkinson
92068000402
Forlì
FC
A casa con noi: sostenere la famiglia dell’anziano fragile e promuovere l’inclusione sociale
21.900,00
21.900,00
16.000,00
63,00
16.000,00

Il progetto presentato è stato denominato “A CASA CON VOI : sostenere la famiglia dell’anziano fragile e promuoverne l’inclusione sociale”.   Vedi qui per la descrizione dettagliata 

Il progetto  è iniziato vedi qui :

L’obiettivo generale del progetto è quello di tutelare la salute psicofisica, migliorare la qualità di vita, promuovere il benessere e l’uscita dall’isolamento delle famiglie di anziani con demenza e non autosufficienti, attraverso interventi psicologici, psico-sociali e socio-sanitari condivisi con la partnership per il sostegno alla persona e alla famiglia. Il progetto della durata di 12 mesi prevede la presa in carico di 16 famiglie (8 per i primi 5 mesi e 8 per altri 5 mesi).

Gli obiettivi specifici del progetto sono:
1. Contrastare l’isolamento delle famiglie, promuovendone la partecipazione ad attività sociali, offrendo loro una gamma di opportunità in relazione ai loro interessi e bisogni: aggregazione, formazione per caregivers, laboratori espressivi e di manualità, attività motorie, ricreative, attività di volontariato, ecc.

2. Dare informazioni sulla patologia, i sintomi, le cause, il decorso e le strategie per comunicare con il malato.

3. Aiutare tutti i membri del nucleo familiare:
– nel processo di modificazione del proprio ruolo nella famiglia
– ad acquisire consapevolezza dei vissuti emotivi
– ad aumentare le capacità di coping di fronte a una situazione stressante protratta nel tempo
– partecipare allo “Sportello sociale diffuso” del distretto forlivese, dando informazioni su risorse sociali disponibili sul territorio, sui diritti e le  modalità di accesso ai servizi, tenendo conto dei personali bisogni specifici.

4. Collaborare con altri soggetti pubblici e privati nell’intero territorio distrettuale operanti nell’ambito delle demenze e del sostegno ai caregivers (Comuni, AUSL, Associazioni, Cooperative Sociali, ecc.).