A casa con voi

Aggiornamento ottobre 2018: Con determina del dirigente regionale n. 15573 del 28/09/2018: APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA DEI PROGETTI PRESENTATI PER L’ASSEGNAZIONE E CONCESSIONE AD ENTI DEL TERZO SETTORE DEI FINANZIAMENTI DI CUI ALLA DGR N. 699/2018. PRIMO PROVVEDIMENTO si è approvata la graduatoria che vede la Rete Magica ed il suo progetto, qui sotto descritto, fra quelli finanziabili del Distretto di Forlì e di cui di alleghiamo parte della “Tabella 5 Progetti interamente finanziabili”

Distretto FORLI
Richiedente
C.F
Comune
Prov.
Titolo progetto
Costo progetto
Spese ammesse
Finanz.richiesto
Totale punti
Finanziamento
La rete magica, Amici per l’Alzheimer e il Parkinson
92068000402
Forlì
FC
A casa con noi: sostenere la famiglia dell’anziano fragile e promuovere l’inclusione sociale
21.900,00
21.900,00
16.000,00
63,00
16.000,00
ANFFAS Forlì
92050410403
Forlì
FC
Essere & vivere
22.155,00
22.155,00
22.155,00
60,00
22.155,00
Totale Distretto
59.655,00

Non appena giungerà la comunicazione ufficiale avremo 30 gg. per avviare il progetto.

La Rete Magica ha partecipato, come capofila, al bando promosso dalla Regione Emilia-Romagna per il finanziamento di progetti attuati dal Terzo settore tramite l’accordo di programma sottoscritto tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e la Regione Emilia-Romagna, ai sensi degli articoli 72 e 73 del D.Lgs. n. 117/2017, Codice del Terzo settore. Il termine di presentazione era il 14 luglio 2018 ed ora il progetto è in attesa di essere esaminato e di avere, ci si augura, l’approvazione ed il finanziamento.

Il progetto presentato è stato denominato “A CASA CON VOI : sostenere la famiglia dell’anziano fragile e promuoverne l’inclusione sociale”.   Vedi qui per la descrizione dettagliata 

L’obiettivo generale del progetto è quello di tutelare la salute psicofisica, migliorare la qualità di vita, promuovere il benessere e l’uscita dall’isolamento delle famiglie di anziani con demenza e non autosufficienti, attraverso interventi psicologici, psico-sociali e socio-sanitari condivisi con la partnership per il sostegno alla persona e alla famiglia. Il progetto della durata di 12 mesi prevede la presa in carico di 16 famiglie (8 per i primi 5 mesi e 8 per altri 5 mesi).

Gli obiettivi specifici del progetto sono:
1. Contrastare l’isolamento delle famiglie, promuovendone la partecipazione ad attività sociali, offrendo loro una gamma di opportunità in relazione ai loro interessi e bisogni: aggregazione, formazione per caregivers, laboratori espressivi e di manualità, attività motorie, ricreative, attività di volontariato, ecc.

2. Dare informazioni sulla patologia, i sintomi, le cause, il decorso e le strategie per comunicare con il malato.

3. Aiutare tutti i membri del nucleo familiare:
– nel processo di modificazione del proprio ruolo nella famiglia
– ad acquisire consapevolezza dei vissuti emotivi
– ad aumentare le capacità di coping di fronte a una situazione stressante protratta nel tempo
– partecipare allo “Sportello sociale diffuso” del distretto forlivese, dando informazioni su risorse sociali disponibili sul territorio, sui diritti e le  modalità di accesso ai servizi, tenendo conto dei personali bisogni specifici.

4. Collaborare con altri soggetti pubblici e privati nell’intero territorio distrettuale operanti nell’ambito delle demenze e del sostegno ai caregivers (Comuni, AUSL, Associazioni, Cooperative Sociali, ecc.).